LA RIVISITAZIONE PIÙ SANA DELLE PESCHE RIPIENE

Un dolce goloso e veloce che rispetta le raccomandazioni del Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro.

Pesche ripiene alle nocciole e cioccolato
Benedetta-Lanza-Fondazione-Tempia

Benedetta Lanza

Fondazione Tempia

Biografia
Benedetta-Lanza-Fondazione-Tempia

Benedetta Lanza

Fondazione Tempia

Italia

Biellese di 38 anni, è laureata in lettere moderne e giornalista pubblicista. Già collaboratrice del trisettimanale Eco di Biella, dal 2007 lavora nell'ufficio stampa e comunicazione della Fondazione Tempia. Sempre all'interno della Fondazione collabora all'organizzazione di eventi e manifestazioni.

L'interesse per la sana alimentazione e i corretti stili di vita, nato in famiglia, si è ampliato lavorando alla Fondazione Tempia. Le conoscenze sono state acquisite negli anni grazie alla stretta collaborazione con Angelica Mercandino (Nutritional Tutor e Responsabile della comunicazione della Fondazione Tempia) e con Adriana Paduos (medico chirurgo e direttore sanitario della Fondazione Tempia, responsabile del Progetto Diana 5 per Biella)

Sito web: fondazionetempia.org
E-mail: benedetta.lanza@fondazionetempia.org

Categoria: Alimentazione, Salute

“Limitare il consumo di cibi ad alta densità calorica ed evitare il consumo di bevande zuccherate” è la prima raccomandazione alimentare a cui è giunto il Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro, dopo aver esaminato tutti gli studi scientifici su dieta e cancro.

Gli alimenti ad alta densità calorica sono quelli che contengono molto zucchero e molti grassi, come le bevande zuccherate (ad esempio le bibite gassate, gran parte dei succhi di frutta commerciali, gli yogurt da bere, gli amari, i digestivi, la birra, ecc…), le merendine, i prodotti dolciari confezionati, le torte commerciali e molto altro. Bisogna prestare molta attenzione anche ai prodotti che riportano la dicitura “senza zucchero”: è importante leggere attentamente l'etichetta perché la gran parte è da evitare in quanto dolcificati con sciroppo di glucosio o di fruttosio, o con dolcificanti artificiali.

Come risolvere quindi il problema della colazione, della merenda o del fine pasto della domenica? La ricetta che vi propongo è una rivisitazione del tipico dolce piemontese di pesche e amaretti. Il dolcificante utilizzato è il malto di grano e tra gli ingredienti trovate la crema di nocciole.

Su questo alimento dobbiamo stare molto attenti: non si tratta della classica crema di cacao e nocciole che troviamo al supermercato, ma di un prodotto che ha come unico ingrediente le nocciole e che si può preparare in casa tritando nel mixer le nocciole tostate fino a farne una crema. Un ultimo accorgimento: scegliete il cioccolato fondente minimo 85% cacao!

COPPETTE DI PESCHE AL CIOCCOLATO E NOCCIOLA

Difficoltà: semplice
Tempo di preparazione: 15 min
Tempo di cottura: 10 min
Dosi per: 4 persone

Ingredienti

  • 4 pesche mature
  • 150 g di biscotti al cacao
  • 1 cucchiaio di crema di nocciole
  • 1 cucchiaio di cioccolato fondente sbriciolato (min. 85% di cacao)
  • 1 cucchiaio di malto di grano
  • cannella e sale marino q.b.

Preparazione

  • Lavate le pesche, privatele del nocciolo e tagliatele a dadini.
  • Ponetele in una casseruola e fatele rosolare per qualche minuto, unendo poca acqua, la cannella e un pizzico di sale.
  • Mentre si cuociono, sbriciolate e mettete da parte i biscotti.
  • Quando le pesche sono pronte, spegnete e unite il malto, la crema di nocciole, le briciole di cioccolato e mescolate. Unite per ultimi i biscotti sbriciolati e servite nelle coppette.
Benedetta Lanza
fondazionetempia.org